Chi siamo

Siamo Alberto e Giovanna.

Abbiamo sempre amato viaggiare in libertà, ma la vera svolta è avvenuta quando, nel 1996 per poter viaggiare anche con Leo, il nostro gatto, abbiamo acquistato il nostro primo camper.

Con quest’ottica abbiamo organizzato i nostri viaggi itineranti che ci hanno portato fino ad oltre il circolo polare artico e a visitare la maggior parte dell’Europa. Ma siamo curiosi per natura e quindi se un Paese e una popolazione ci attira non disdiciamo la comodità di un volo aereo, e per muoverci utilizzare i mezzi pubblici o talvolta un’autovettura noleggiata sul posto, programmando le tappe di massima in hotel, B&B o appartamenti prenotati in anticipo ma con sempre la possibilità di disdetta per un cambio di programma dell’ultimo minuto.

Per nostra fortuna riusciamo sempre a ricavare 20 – 30 giorni da dedicare ai viaggi lunghi e in questo modo possiamo avere più tempo per visitare musei, cercare l’artigianato locale, degustare i prodotti tipici, scovare mercati per immergersi nel tessuto urbano.

Un viaggio per noi inizia dalla programmazione e dalla preparazione delle tappe, la parte che in genere viene seguita dalla Giovanna, calcolando spostamenti mai troppo lunghi, se non nei primi giorni del viaggio per avvicinarci velocemente alla meta, in modo da poterle percorrere in comodità.
Il planning viene steso leggendo le guide del paese, cercando notizie in rete e utilizzando i social media per ricavare spunti, ma non tutto può essere programmato e spesso il viaggio viene modificato per dare spazio a qualcosa che magari vediamo e ci attira nel momento in cui ci troviamo. Questo è il bello del camper: poter viaggiare liberi, con una programmazione di massima ma non con vincolo assoluto come avviene nei viaggi pre-confezionati.

Dopo tutti questi anni in cui abbiamo raccolto immagini e ricordi, abbiamo deciso di scrivere questi nostri appunti e condividere quanto abbiamo visto, perché attraverso la narrazione del viaggio vogliamo raccontare il mondo e le persone che lo abitano.

E da qui è nata una nostra nuova idea: raccontare anche della nostra regione, il Veneto perché secondo noi, vale la pena di scoprirla. Il Veneto non è solo Venezia ma per la conformazione del suo territorio, che va dalle alte montagne, ai colli, alla pianura, alle lagune e al mare, si presta a molteplici spunti di viaggio e di conoscenza delle sue eccellenze con i suoi prodotti e mestieri tipici presenti in un territorio così variegato.

Giovanna

Founder/Copilota

Degli studi dicono che il 20% della popolazione abbia nel proprio DNA alti livelli di DRD4-7r il “del gene del viaggio”, una variante del gene D4 il ricettore della dopamina e sarebbe proprio questo gene a regolare nelle persone il desiderio di curiosità, il bisogno di esplorare, e la voglia di viaggiare continua. Tra le variazioni del mio DNA sicuramente è compresa anche questa e da qui nasce il mio motto “un viaggio finisce lì dove ne inizia un altro”. Io infatti non ricordo un periodo in cui non pensi di andare da qualche parte per conoscere qualcosa di nuovo, programmando dentro di me mete e tappe per futuri viaggi.
Per questo sono sempre pronta a viaggiare senza mai pormi il problema di non conoscere le lingue dei paesi che visito.

Alberto

Designer/Autista

Io di mio sarei più propenso a viaggiare sul divano ma spronato riesco a dare il meglio di me e quando sono in viaggio non mi pesano i chilometri da fare, perché viaggiare vuol dire scoprire, conoscere nuove persone, immergersi in realtà diverse, scoprendone tradizioni e assaggiando cibo completamente diverso da nostro, cosa che mi piace fare nei locali frequentati dalle persone che vivono in quel luogo.
Anche se Giovanna guida il camper con agilità, si è capito che sono io che faccio la maggior parte dei chilometri, dopo i primi 1000 si inizia a guidare rilassati, in questo modo il mio copilota può dedicarsi a studiare il percorso per la tappa successiva ed è in questo modo che ci integriamo a vicenda.