Craco un luogo unico
Data
Indice

Se siete dalle parti di Matera vale la pena di pianificare anche una tappa a Craco, un paese abbandonato della Basilicata a una sessantina di chilometri dal capoluogo che potrete ammirare in tutta sicurezza con una visita guidata.

Craco costituisce un esempio di paese fantasma in lento recupero in una vasta area abbandonata dopo la frana del 1963. Vi si accede solo muniti di caschetto e alla presenza di una guida certificata che, facendo strada ai visitatori lungo il percorso consentito,  illustra quanto vi sia di ancora riconoscibile dopo i crolli e anni di oblio.

Craco è stata evacuata (e la popolazione costretta a vivere nel nuovo insediamento a valle, chiamato Craco Peschiera) non per un devastante terremoto ma per una frana incontrollata creatasi dopo dei lavori di contenimento che hanno ulteriormente indebolito il terreno della collina su cui svetta a 390 metri slm.

Passeggiare nel silenzio tra le case abbandonate fa uno strano effetto, alcune sono ancora integre come la torre normanna risalente all’anno 1000, altre sono parzialmente crollate o sono solo macerie dove purtroppo gli anni di abbandono hanno dato luogo a saccheggi e a razzie di ogni genere.

In alcuni palazzi è ancora possibile entrare ma le decorazioni interne e gli stucchi sono deteriorati dalle intemperie.

È in questo luogo unico immerso nei calanchi, nel cuore della Basilicata che sono girati molti film famosi come “Cristo si è fermato a Eboli” di Francesco Rosi o “The Passion” di Mel Gibson.

Per visitare Craco che è stato dichiarato Parco Museale Scenografico non è necessaria la prenotazione bisogna arrivare al borgo, seguire i cartelli per la Mediateca Comunale e lì aspettare la prima partenza utile.
Non ci sono tour programmati, ma vengono fissati in base all’affluenza, pertanto ci potrà essere un minimo di attesa prima di cominciare ma ne vale sicuramente la pena…

[foogallery id=”4082″]

Lasciaci un commento

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su pinterest
Altri viaggi in Italia
Altri viaggi in Europa