Da Nazca ad Arequipa un tragitto notturno con l’autobus
Data
Indice

Da Nazca ci spostiamo verso Arequipa e per farlo acquistiamo due biglietti per un autobus notturno. Ma amiamo le comodità e prenotiamo con la compagnia Excluciva e scegliamo quello più comodo il Cama 180 che ci permette di far diventare il sedile un letto che scopriremo poi essere molto comodo. 

Ci sono decine di linee di trasporto che di notte fanno questo tratto di strada, ma il modello Excluciva Cama 180 è l’unico autobus in Perù su cui puoi viaggiare completamente disteso e dormire tutta la notte, ovviamente i biglietti costano un po’ di più, ma non c’è paragone sia in termini di comodità che di sicurezza.

Scegliamo come orario di partenza, visto che il viaggio dura circa 10 ore, mezzanotte e mezza, ma l’autobus proviene da Lima e siamo in Perù ha i suoi tempi e ci aspettiamo che arrivi in ritardo.

Per essere comunque sicuri, ci muoviamo dal nostro alloggio e raggiungiamo a piedi la stazione di partenza con il nostro bagaglio arrivando 10 minuti prima dell’orario di partenza prefissato e ci accomodiamo da soli all’interno. L’autobus arriva alle 1,10 ma ce lo aspettavamo, essendo gli unici a salire a bordo, il tempo di caricare i bagagli e di distenderci sui nostri sedili e ci addormentiamo. Ci svegliamo solo un paio di volte per un pezzo di strada accidentato e sterrato ma il resto della nottata passa tranquillo. Il viaggio dura circa 10 ore e alle 9 di mattina la hostess di bordo ci serve la colazione, il panorama all’esterno che ci scorre davanti è brullo, ma nello stesso tempo affascinante. Siamo quasi alla fine del tragitto che ci porterà ai 2.335 mt di Arequipa e a queste latitudini il panorama si presenta spesso così, arido e montagnoso con qualche villaggio perso nel nulla e sullo sfondo El Misti uno dei vulcani attivi della zona, noto anche come “Guagua-Putina”, situato nel Perù meridionale. Con la sua cima innevata in inverno e il cono simmetrico, El Misti spicca per 5.822 m sul livello del mare e giace tra il monte Chachani e il vulcano Pikchu Pikchuil.

La città di Arequipa è una città di epoca coloniale. Circondata da tre vulcani, è caratterizzata dalla presenza di numerosi edifici barocchi costruiti in sillar, una pietra vulcanica bianca. Il centro storico ruota attorno a Plaza de Armas, la maestosa piazza principale delimitata a nord dalla cattedrale neoclassica del XVII secolo, al cui interno sono esposti oggetti religiosi e opere d’arte. È la seconda città per abitanti del Perù dopo Lima e si trova a 2.335 metri di altitudine.

Ad Arequipa ci fermeremo per 4 giorni per due motivi il primo dedicarci alla visita di questa splendida città e il secondo per essere preparati fisicamente a non subire il mal di montagna perché le prossime tappe ci porteranno ai 3800 della Valle dei Condor e del lago Titicaca che raggiungeremo sempre con Autobus di linea che transitano per passi che superano i 4900 metri.

Come raggiungere Arequipa da Nazca

Esistono molte linee di autobus che percorrono gli 800 km di strada che separano le due città e visto i prezzi vi consigliamo di scegliere comunque autobus di “lusso”. Noi abbiamo scelto la compagnia CIVA che con l’equivalente di 30,00€ a persona ci ha dato un ottimo servizio nel suo complesso.

Lasciaci un commento

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su pinterest
Altri viaggi in Italia
Altri viaggi in Europa