Cusco – Ollantaytambo 

Data

Indice

martedì 2 agosto
Questa mattina quando ci svegliamo troviamo la mail di Perù Rail (la compagnia che gesisce il treno più caro del mondo il Cusco – Ollantaytambo – Machu Picchu) che ci conferma lo sciopero nella Valle Sacra con la conseguente sospensione della tratta Cusco – Ollantaytambo nei giorni 3 e 4 agosto.

Come avevamo pensato ieri se vogliamo essere a Machu Picchu il 4 dobbiamo anticipare la partenza e passare la Valle Sacra entro oggi prendendo un collettivo, un mezzo di trasporto pubblico condiviso, verso le 5.

La mattina la utilizziamo per visitare il museo Inka, una tappa inevitabile prima di salire al Machu Picchu, che racconta tutta la storia del periodo pre-inka e inka, quest’ultimo duranto solamente poco più di cent’anni e il museo Arcivescovile, niente di che, a parte un bellissimo altare barocco sottratto ad una chiesa, ma rientrava nel biglietto di ieri e non eravamo riusciti a vederlo. Nel chiostro del primo museo troviamo 2 donne che lavorano una fascia con un telaio a mano, per curiosità ho chiesto quanto tempo ci voleva per finirla e la più giovane ha risposto “un mese”…

Poi ci dedichiamo a organizzare i prossimi giorni quando torneremo a Cusco. Intanto le notizie si susseguono probabilmente anche il 5 la Valle Sacra sarà bloccata, rischiamo di dover star fuori 4 notti…

Alla fine riusciamo a combinare i vari giri: sabato dalle 13 visiteremo con un unico giro tutti i siti intorno a Cusco, domenica dalle 8 alle 18 tutta la Valle Sacra fino a Ollantaytambo e ritorno. Ci restano fuori solo la Salina di Maray e il sito archeologico di Maras, che si trovano sempre nella Valle Sacra e che cercheremo di raggiungere per conto nostro, non appena libereranno la strada, sulla via del ritorno. Siamo anche riusciti a trovare una guida in Italiano per Machu Picchu cosa che sembrava impossibile…

Adesso possiamo lasciare Cuzco.

Torniamo in albergo, raccogliamo gli zainetti, le valigie ci aspetteranno qui, visto che in treno si possono portare al massimo 5 kg a testa e con un taxi andiamo a prenderci il collettivo.Rispetto ai collettivi presi in altre occasioni qua ci va da Dio troviamo un minivan da 15 persone e ognuno ha il suo posto… incredibile!!!
L’autista é il tipico autista peruviano convinto di dove deve andare che tenta 3000 sorpassi e riesce a finirne 10…

La Valle Sacra scorre sotto le nostre ruote più veloce della luce e alle 18.45, con tre quarti d’ora di anticipo, scendiamo nella piazza di Ollantaytambo.Domani alle 15.40 abbiamo il treno che ci porterà a Aguas Calientes

 

 

 

 

 

 

 

 

Lasciaci un commento

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su pinterest
Altri viaggi in Italia
Altri viaggi in Europa